Ricette – Il ciambellone bicolore


In queste uggiose giornate invernali, abbiamo deciso di dedicarci ad uno dei nostri passatempi preferiti: la cucina! Ovviamente dato che siamo molto golosi, non potevamo non cimentarci in un dolce, un classico della colazione o per una sana merenda da portare a scuola, il ciambellone bicolore.

Questo è stato anche il primo dolce che mio figlio ha deciso di preparare da solo.

“Mamma, tu fai l’aiutante, oggi cucino io!”

“Bene, allora indossa la divisa chef che iniziamo!”

 

Ingredienti:

  • 250 gr farina 00 (setacciata)
  • 250 gr zucchero
  • 3 uova
  • 130 gr olio di semi
  • 130 gr acqua
  • una bustina di lievito
  • 3 cucchiai di cacao amaro

 

Come procedere

Il nostro chef ha iniziato pesando accuratamente tutti gli ingredienti. Dopo di che abbiamo preso l’impastatrice, ma va benissimo anche una ciotola e uno sbattitore elettrico, e al suo interno ha versato lo zucchero e spaccato le uova, stando attento a non far finire i gusci nella ciotola!

Azionato l’impastatrice, mentre le uova montano insieme con lo zucchero per formare un impasto sufficientemente spumoso, il nostro piccolo chef, si è dedicato ad imburrare ed infarinare lo stampo a ciambella.

Dopo che il composto di uova e zucchero è montato, ha versato l’olio di semi a filo, continuando sempre a montare, fino a che non è stato completamente assorbito del tutto. Poi è passato a versare nell’impastatrice la stessa quantità di acqua.

Ha poi unito il lievito in polvere alla farina e mescolato bene, ma delicatamente i due ingredienti, evitando che la farina possa uscire dalla ciotola!

Poi è passato a versare la farina e il lievito amalgamati, aiutandosi con un cucchiaio, nell’impasto, continuando sempre a mescolare con l’impastatrice.

Infine, con un po’ di aiuto dato la pesantezza della ciotola, ha separato l’impasto, mettendo in una ciotola più piccola circa 1/4 dell’impasto, a cui ha aggiunto i 3 cucchiai di cacao amaro, per l’effetto bicolore.

Lo chef ha rigirato l’impasto molto bene, fino ad ottenere il risultato qui sotto.

Adesso il nostro chef ha delegato al suo aiutante, il compito di versare i due impasti nello stampo. L’aiutante ha versato prima l’impasto chiaro, e poi l’impasto scuro. Attenzione alle mani dello chef, che desiderano assaggiare improvvisamente l’impasto! Potreste nel tentativo di schivare le sue mani, versare un po’ di impasto fuori dallo stampo.

Il ciambellone è pronto per essere infornato. Cuocerà in circa 40 minuti con il forno impostato a 180°. Questa operazione è tipicamente riservata agli aiutanti adulti. Lo chef si è quindi tolto il cappello e grembiule per andare a lavarsi accuratamente le mani appiccicose di impasto!

 Mamma, ecco il mio primo dolce tutto da solo: Il Ciambellone Bicolore!

E dopo il tempo necessario alla cottura, con un profumino invitante per tutta la cucina, abbiamo sfornato il dolce. E qui viene il difficile, evitare che il dolce venga assaltato dal nostro chef prima che sia raffreddato. Potrebbe essere utile distrarlo con dei giochi, chiudendo accuratamente la porta della cucina, cercando di evitare che il profumo del dolce aleggi in tutta la casa e riaccenda gli istinti golosi del nostro chef.

Dopo averlo distratto per circa una mezz’ora, il ciambellone dovrebbe aver raggiunto una temperatura ideale per poter essere spolverato di zucchero a velo e addentato a dovere dai golosi in circolazione. Il risultato? Un capolavoro!

ciambellone bicolore

 

Divorato il dolce con gusto, a pancia piena, si poteva ammirare nei suoi occhi la soddisfazione non solo di chi ha mangiato qualcosa di buono, ma soprattutto di chi ha mangiato qualcosa di buono fatto con le proprie mani.

La sera prima di addormentarsi si è sentito come se avesse scalato una montagna! Stanco ma soddisfatto di sè, perchè è riuscito nella sua impresa!

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *