Ricetta – Un’idea per una colazione sfiziosa? La marmellata di albicocche


Questa mattina abbiamo fatto una colazione veramente deliziosa: del pane fresco con una marmellata di albicocche davvero speciale. Cosa ci sarà di così speciale in questa marmellata? Niente, semplicemente l’abbiamo preparata insieme io e il mio bambino, basta questo per far sì che la marmellata diventi decisamente più buona e il mio bambino fa colazione ancora con più gusto!

Raccogliamo le albicocche!

Cosa c’è di meglio in estate, oltre al mare, le vacanze e la voglia di stare all’aria aperta? Per quello che ci riguarda, c’è il mangiar bene e in estate ciò che non manca mai sulla nostra tavola è la frutta. Adoro la frutta di questa stagione e con me anche il mio bambino, a cui piacciono molto le macedonie di frutta fresca e la frutta in genere. Se poi si ha la fortuna di avere a disposizione qualche albero da frutto nel proprio giardino o nel proprio orto non resta che approfittarne! Noi abbiamo la fortuna di avere un bellissimo albero di albicocco, che quest’anno ha prodotto dei frutti meravigliosi!

pianta di albicocche

Oltre a mangiarle direttamente mature dall’albero, esperienza che vale davvero la pena di essere fatta, perché il loro sapore dista anni luce dalle migliori albicocche acquistate, se la produzione è veramente abbondante, possiamo pensare di preparare una buonissima marmellata di albicocche!

albicocca pianta di albicocche

La marmellata di albicocche: Ingredienti

1 kg di albicocche

350 gr. di zucchero

200 ml di miele

il succo e la buccia di 1 limone

1 mela

 

Dato che in casa abbiamo a disposizione dosi industriali di miele, abbiamo sostituito una parte dello zucchero con il nostro miele millefiori e anzichè utilizzare le buste di gelificante, abbiamo utilizzato una mela, che contiene pectina, affinchè la nostra marmellata sia più naturale possibile.

Se preferite una marmellata più dolce o se non siete grandi consumatori di marmellata, quindi al fine di conservala più a lungo, potete aumentare un po’ la dose dello zucchero.

 

Passo 1 – PREPARATE LE ALBICOCCHE

Dopo aver raccolto le albicocche, le abbiamo lavate bene con acqua in una bacinella e armati di un coltellino le abbiamo tagliate a metà per eliminare il nocciolo. Potete farvi aiutare anche in questa operazione dal vostro bambino o bambina. Procuratevi un coltello dalla punta tondeggiante e che non abbia una lama con cui il vostro bimbo si possa tagliare, potrà così aiutarvi nel preparare le albicocche.

le albiccoche raccolte le albicocche a bagno nell'acqua bambino che taglia le albicocche

 

Passo 2 – AMALGAMARE GLI INGREDIENTI

In un tegame, trasferite le albicocche, aggiungete il succo e la scorza grattata del limone, lo zucchero, il miele, la mela e un po’ d’acqua.

pentola con tutti gli ingredienti

Lasciate la frutta un po’ ad insaporire, circa 1 ora, prima di accendere il fuoco. Anche in questo caso fatevi aiutare a pesare e versare gli ingredienti, ci vorrà un po’ di pazienza, ma se il bambino si sentirà coinvolto, sarà ancor più soddisfatto della sua marmellata di albicocche!

Passo 3- CUOCERE LA MARMELLATA DI ALBICOCCHE

Dopo aver lasciato riposare la frutta, il risultato sarà più o meno questo.

preparazione per la marmellata di albicocche

 

Adesso accendete  la fiamma, e fate cuocere lentamente fino a che la marmellata inizierà a sobbolire. Cuocete la marmellata fino a che non si sarà addensata. Per essere sicuri che è il momento di spegnere la fiamma, fate la classica prova del piattino! Versate un cucchiaio di marmellata su un piattino di ceramica e inclinate il piatto. Se la marmellata scorre velocemente significa che necessita di addensare ancora un po’. Diversamente la vostra marmellata può dirsi pronta.

 

pentola con marmellata di albicocche

 

Passo 4 – INVASETTARE LA MARMELLATA DI ALBICOCCHE

A questo punto non resterà che invasettare!  Procuratevi un po’ di vasetti che avrete l’accortezza di sterilizzare un po’ passandoli un po’ nel forno caldo ad una temperatura di circa 160°. Versate la marmellata ancora calda nei vasetti, avendo l’accortezza di non riempirli eccessivamente e chiudeteli subito con il proprio tappo.

Lasciate raffreddare e controllate che il vasetto abbia fatto il vuoto. In questo modo la vostra marmellata si conserverà a lungo, ovviamente questo dipende anche da quanto siete golosi! Se volete divertirvi ancora un po’ con i vostri bimbi in cucina, potete creare delle etichette personalizzate per i vostri vasetti e lasciare che i vostri bimbi, in base al’età e a ciò che riescono a fare, possano scrivere, apporre dei timbrini o fare dei semplici disegni.

Inutile dirvi che potete utilizzare la marmellata, per guarnire biscotti, crostate, torte. Noi l’abbiamo mangiata così, al naturale, e vi assicuro che è una vera bontà!

pane e marmellata

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *